COVID-19: Comunicazioni del Sindaco.

Pubblicato il 10 aprile 2021 • Sanità

La Sardegna in zona rossa da lunedì 12 aprile per due settimane.

Le regole:

- Coprifuoco esteso 24 h su 24 con divieto assoluto di spostamenti anche all’interno del proprio comune di residenza, se non per comprovati motivi da giustificare con l’autocertificazione (lavoro, studio, salute).

- Chiuse tutte le attività non essenziali, da parrucchieri e centri estetici a bar e ristoranti.

- Per i bar è consentito l’asporto a domicilio fino alle 18:00 per ristoranti fino alle 22:00.

- Aperte farmacie, parafarmacie, tabaccherie e negozi alimentari.

- Ogni spostamento verso queste attività va autocertificato.

- Divieto assoluto di andare a trovare amici o parenti, neanche genitori qualora non facciano parte dello stesso nucleo familiare, anche se residenti nello stesso comune.

- L’attività fisica è consentita solo nei pressi della propria abitazione, quindi senza allontanarsi troppo da casa propria; qualora la si voglia svolgere al di fuori della propria abitazione (sempre in autonomia), c’è l’obbligo di autocertificazione.

- Si può portare a spasso il proprio animale domestico, ma rimanendo sempre nei pressi della propria abitazione e con autocertificazione.

- Didattica a distanza per tutti gli studenti oltre la prima media; sino alla prima media le classi sono tutte in presenza (gli studenti devono avere con se l’autocertificazione compilata da genitore).

- Vietato uscire dal proprio comune di residenza, se non per lavoro, salute o altre necessità da autocertificare.

- In ottemperanza dell’ordinanza della Regione Sardegna, per i residenti dell’Isola è consentito lo spostamento verso seconde case, ma non per i non residenti.

Il non rispetto delle suddette regole è sanzionato con multe dai 400 ai 1000 euro.

Clicca qui per scaricare e compilare il modello di autodichiarazione editabile.